“Non ho smesso di pensarti nemmeno quando tu hai smesso di preoccuparti per me, di mandarmi un misero messaggio al giorno o quando mi hai privato delle tue attenzioni senza nemmeno cercare scuse banali, futili, inutili, ma pur sempre scuse. Non ho mai smesso di cercarti negli accordi di una canzone, nei testi che un tempo cantavamo insieme e nei segnalibri che lasciavamo qua e la tra le pagine ingiallite di un libro che parlava di noi, con la speranza che un giorno lo avremmo riletto davanti ai nostri sguardi, ai nostri riguardi, ad una tazza di cioccolata calda con tanta panna. Non posso essere innamorato di te alle 15 e 12 e smetterlo di esserlo dalle 15 e 13. Non so come si fa, non lo so proprio… forse dovrei chiederlo a te.” 63507_654510927898253_1466232837_n

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: