Archivio per febbraio, 2009

Sentimenti in note musicali.

Posted in Senza categoria on 27 febbraio 2009 by LadyHawke89
Cosi ebbe inizio la mia storia…
    
 
Sarò sincera, ero sicura che la nostra storia sarebbe durata in eterno, che nulla e nessuno avrebba mai potuto dividerci; che il nostro amore era qualcosa che superava ogni limite, ogni ostacolo…invece non è andata così…Ho provato a soffocarti dentro di me, a far credere a tutti che ti ho dimenticato ma, ho capito che posso mentire con tutti, tranne che a me stessa…non voglio rinunciare a qualcosa che voglio di brutto..io sento le tue mani lo stesso, anche se non ti ho accanto…
    
 
Le tue parole, come poterle dimenticare:" io ti prendo come mia sposa, davanti a Dio e ai verdi prati", ti stavo ad un passo dal cuore.Image and video hosting by TinyPic

 

 Invece in silenzio passiamo per starde deserte, abbozziamo ogni tanto un sorriso, uno scherzo e ci accorgiamo che tutto questo è un pò falso..tutto quello ch’è stato, l’abbiamo già perso…Siamo arrivati ad un passo dal finire tutto, senza alcuna ragione, chi l’avrebbe mai detto. E’ non serve più a ninete gridar "non è vero", è non serve più a niente dar pugni nel muro, è non serve più niente l’amore che posso, non serve a niente… 

Sai cosa si prova nel pensarti? nel ricordare bei momenti? Io lo so, inizio a sudare freddo, mi batte i cuore è tutto questo non è altro che RIMORSO. Il rimorso che sia finita come non avresti mai immaginato. Il rimorso di aver dato tutto ed aver ricevuto poco. Il rimorso di aver amato una persona che alla fine ti accontenti di ignorare e in certi casi, di odiare. Assurdo, ami una persona e desidersi solo il meglio per lei e per te, ma alla fine si finisce per soffrire, come è capitato a molti, e capiterà a tanti altri. Esiste un semplice rimedio a tutto ciò? per evitare tanto dolore? Vorrei tanto saperlo anch’io. Molti (come lui), soffocano le storie passate con delle nuove, ma infondo le persone che agiscono così, mi fanno pensare che la loro storia passata non era poi così importante e questo pensiero mi distrugge. Altre persone (come me), si massacrano con frasi del tipo "se avessi fatto/detto così, invece che così". Mi sa che una risposta non c’è, tutti dobbiamo continuare a soffrire per amore, fino al giorno in cui Dio si ricorderà ancora di me, come quando mi benedì, il giorno che lo conobbi…Per noi stare insieme, stava al di sopra di tutto.

 

    

  Ci sono i lampi, ci sono i fulmini sopra le frasi che hai lasciato a metà e non mi controllo, forse barcollo, su un marcapiede che non so dove porterà, ma non importa, basta che me ne vado al più presto di qua, e stata l’ultima volta che ho parlato con lui, però mi manchi sai, parlo con te anche se tu non ci sei..Mi rendo conto che più ti cerco, più tutto si rovinerà, cerco di odiarti, di cancellarti, ma se ci penso mi vien voglia di stringerti, forse, forse pensaarci troppo mi ucciderà. Ti mancherò questo già lo so, ma sono certa che un bel giorno poi ti rivedrò; aspetterò, non parlerò, e quando mi vorrai, sarò contenta di dirti no…lasciami viver da sola tra i ricordi e libera col mio sorriso ironico, che mi accompagnerà, mi sentirò, malinconica a metà.

Certe sere a casa non tornerei, una preghiera non c’è per non sentire il vuoto in me. Ci si arrampica ai sogni, ma si cade giù e con i lividi adosso poi, non si vola più. Poi mi dicono ancora "non era quello per te", ma che ne sanno di noi, di come vivo senza te. Il tuo profumo, non vuole andare via e certe sere ho paura, di che sarà di me…Un altra notte è già qui, sulla mia cena a metà, sulle parole che tu, avrai scordato ovunque sei e questo freddo che ho dentro è già una malattia; in questo mondo sbagliato, tu non sei più mio. Non potrò scordarti mai, mentre il mondo e Tu scordi me…Io qui tu là, bicchieri vuoti, vestiti sparsi sul pavimento..che confusione. Maledizione! Che giorno è, devo aver perso il conto. Io qui tu là, a guardare il soffito, come si può, come si fa. Dio mio, però come sono ridotta, io non lo so che ho fatto mai…Io no, non parlo più. Tu, resta a dormire tu. Io, io sto affondando giù, da sola… 

   

La prima notte tra noi, con i piedi tra i tuoi, vestiti sparsi quà e là e ed un letto per due che bastava a metà: non puoi scordarlo! Il mattino arriva sai, ma non siamo pronti noi, con la rabbia non si va, in nessun posto. Come pensi che io faccia a meno di te, lo vedi che ti cerco già, non è tardi per noi, tardi e dirsi di no…Una notte non può tardire l’alba! NON PUOI SCORDARLO!                                                            

         

Nella testa una musica che mi fa diventar matta, una macchina prima per poco non mi ha messo sotto, l’avesse fatto, almeno finiva tutto… Ma che cos’è cambiato, ma dov’è che hai buttato il mio amore e non so, se sia meglio sparire e non so se dar retta al mio orgoglio e non so se ora sbaglio ma: io ti voglio, quanto ti voglio e non posso fare a meno di te, di ieri, sei ancora quello che eri o no?! Io ti voglio, quanto di voglio e non me ne importa niente di ciò che hai fatto, se ci sei stato a letto, tanto il tempo aggiusta tutto…io ti odio, ti odio, ti odio, ma perchè sei tanto bello?!; ti odio, perchè non scompari, perchè non ti uccidi è perchè ti voglio tanto io… Se si potesse giuro, venderei l’anima, per riavere te!                                                                                                                                     

 

 

 

Image and video hosting by TinyPic

Annunci

Help me!

Posted in Senza categoria on 16 febbraio 2009 by LadyHawke89
Salve ragazzi…da quanto tempo…

Be cosa dire: le cose sono sempre uguali, anzi secondo me sono peggiorate..ho bisogno di un bravo psicologo, di un bravo sacerdote (magari esorcista XD) e di un bravissimo ascoltatore. Inutile dire che dopo 7 mesi che la mia storia vecchia è finita, io stia ancora male…Come se non bastasse mia nonna è in ospedale, io sono sotto esami e non ho voglia di studiare, ho perso le mie amiche e il mio amiko Andrè e insieme a loro il mio cervello, il mio autocontrollo ecc. mi sento sola, mi sento abbandonata, sto male dentro, un male che no riesco a descrivere con le parole, la notte nel letto piango come una dannata e ogni secondo della mia vita che passa sembra un eternità…Sono stanca, sono stufa, vorrei prendere un treno e non tornare mai più qui, lasciarmi tutto alle spalle: la mia ex storia,  i miei mille errori , questa città  che mi distrugge, che mi consuma lentamente..
Le uniche cose positive sono: la mia famiglia sempre al mio fianco, il piccolo viaggetto ke abbiamo fatto a Bologna che mi ha rilassata un pò, una delle mie zie preferite che è incinta di un piccolino e Lui, un uomo (dato che ha molti, ma molti più anni di me) che mi sta accanto, asciuga ogni mia lacrima, sopporta le mie urla, accetta i miei insulti e le mie accuse quando sn nervosa, porta il peso dei miei problemi e della mia assurda gelosia e mi accontenta in tutto..Anche se abitiamo molto lontano, sento sempre la sua presenza al mio fianco, l’unico problema e che credo di essermi innamorata di lui, spero sia amore e non solo bisogno di qualcuno ke mi sopporti o sostituisca chi manca. ll guaio è che abitiamo lontano, lui lavora, io non posso spostarmi da lui e chissà se mai lo vedrò…gli ho confessato i miei sentimenti e da come parla, da come reagisce sembra che anche lui provi qualcosa per me, solo che è molto vago e non si apre mai completamente (anche lui come me l’ha preso in quel posto 1000 volte ed ha paura).
Uffa…questa sono io adesso, in bilico tra pazzia e lucidità, tra stabilità ed instabilità, tra dolore e piccoli momenti di gioia, tra voglia di dimenticare per tornare a vivere e ricordare soffrendo…Dio se ci sei aiutami!

                                  

Image and video hosting by TinyPic